All posts in Coppia, crisi e separazione

COPPIA E AMORE

COPPIA E AMORE
Commenti disabilitati su COPPIA E AMORE

Cosa spinge una coppia a cercare aiuto? Cosa porta una coppia ad andare in terapia? Qual è il dramma che spinge una donna a sentire che con gli uomini che ha conosciuto non c’è mai stata la “chimica” giusta, o che spinge un uomo a non sapere se sia “realmente innamorato” di una donna? Come è possibile sbloccare questi stalli, aiutando il soggetto a trovare una risposta davvero significativa? La frequenza con cui le persone fidanzate o sposate hanno altre relazioni è solo espressione dei nostri costumi sessuali più liberi, del nostro maggior interesse per la diversità e del bisogno di varietà? O questa spiegazione è una facile e comoda copertura delle difficoltà che si incontrano nello sviluppare una maggiore intimità con il proprio partner? La “persona giusta” può essere una sola? E chi non è “la persona giusta” può diventarlo? Quanto impegno bisogna dedicare a una relazione? In che cosa consiste l’impegno produttivo in una relazione, rispetto per esempio a un iperanalizzare puntiglioso che serve solo ad evitare di riconoscere che quella relazione non può andare avanti? L’amore nella coppia può durare? Una terapia, personale o di coppia, invita a riflettere sugli aspetti più importanti e profondi della relazione di coppia, lasciando poi che ciascuno se ne vada con la propria risposta.

Passiamo gran parte della nostra vita di adulti con altre persone: con le persone con cui viviamo e interagiamo, con le persone del nostro passato che vivono dentro di noi come ricordi e presenze interne, che abitano il nostro mondo soggettivo anche quando siamo soli. E siccome le nostre vite sono tanto legate ad altre persone, la qualità delle nostre relazioni con gli altri è centrale per la qualità emotiva delle nostre vite, per la loro vivacità, consistenza e tono.

Cosa fa sì che l’amore romantico nella coppia degeneri così facilmente? Ecco alcune ragioni. L’amore nella coppia si affievolisce sino a svanire perché il tempo e il successo sono suoi nemici; l’amore nella coppia si nutre di novità, di mistero e di pericolo; è disperso dalla familiarità.

L’amore romantico svanisce perché alla sua base c’è la sessualità, e la sessualità è -nella sua natura più profonda- qualcosa di primitivo. Nella sua forma grezza, la brama sessuale non è una cosa graziosa né delicata ed è difficile da conciliare con le altre caratteristiche dell’amore romantico, come il rispetto e l’ammirazione. E così l’amore nella coppia tende a degenerare o in un’amicizia priva di passione o in incontri puramente sessuali.

L’amore romantico inoltre si degrada perché è ispirato dall’idealizzazione, che è per definizione illusoria. Ci innamoriamo per un incantesimo della fantasia; il tempo è nemico dell’amore romantico perché gioca a favore della realtà e dell’inevitabile disillusione. E così, l’amore romantico tende a tramutarsi o in un rispetto sobrio e privo di passione o in un’amara disillusione.

C’è un po’ di verità in tutte queste spiegazioni, ma sono verità solo parziali. L’amore romantico non ha in sé una tendenza a degradarsi, ma siamo noi a fare di tutto per degradarlo. L’amore nella coppia è una condizione fragile e sempre in pericolo. Sembra uno stato semplice e naturale, ma l’amore romantico e il luogo che occupa nelle nostre menti e nelle nostre vite sono tutto fuorché semplici. Per questo c’è spesso bisogno di un aiuto esperto per districarsi nella selva della vita di coppia. (Fonte: Stephen Mitchell)

Per domande, commenti o appuntamenti scrivi a info@spazioaiuto.it

More

CRISI DI COPPIA

CRISI DI COPPIA
Commenti disabilitati su CRISI DI COPPIA

Quando c’è crisi di coppia? Quando accade che due persone attraversino una crisi di coppia? Perché due persone che fino al giorno prima si piacevano tanto e dicevano di amarsi, all’improvviso c’è crisi di coppia e non si vogliono più vedere? Per capire ciò è necessario vedere come nasce la coppia, cosa ha portato a unirsi come coppia…

Quale forza misteriosa spinge due persone di solito sconosciute a unirsi superando tanti ostacoli, per iniziare quella avventura esistenziale così complessa com’è la formazione di una coppia? Quale alchimia particolare fa sì che due persone si trovino in uno stato di grazia che li fa levitare, essere al  di sopra dei comuni mortali? L’amore romantico è quella relazione amorosa che riveste caratteristiche singolari. Si dice che si sentono le farfalle nello stomaco ad esempio. La divina mania (theomanìa), come la chiamavano i greci, è quello stato che si impossessa delle persone scatenando una serie di reazioni psicologiche particolari: occhi brillanti, tachicardia, torrenti di endorfine, stomaco chiuso. Sconvolge le persone provocando il “mal d’amore”, una sorta di parziale alienazione e di scomparsa dei confini tra l’Io e il soggetto. Quando ci si innamora e si forma una coppia si entra in uno stato quasi delirante. La ruminazione costante, il pensarci sempre, la depressione e il senso di perdita quando l’essere amato non c’è o l’euforia di fronte ai minimi segnali della sua esistenza (una parola, una telefonata, un messaggio, un gesto, una e-mail), il restringersi della coscienza a ogni pensiero o sentimento che non riguardino l’essere amato, ricordano le caratteristiche di uno stato quasi delirante. Secondo Platone e il mito dell’androgino, ogni metà cerca disperatamente l’altra per il mondo, e se per caso esse si incontrano, giungono a quello stato di fusione totale, in cui non ci sono più problemi, dove si arriva a vissuti di completezza e di euforia che fanno pensare agli stati di alterazione della coscienza e dell’umore. L’ideale dell’amore romantico, la fantasia di una coppia, alimentata nei secoli da poeti e drammaturghi che promuovono l’idea che due persone siano una, sembrerebbe essere la fusione indiscriminata. Invece nella realtà questa illusione è proprio ciò che fa nascere una crisi di coppia, in quanto la fusione è pura follia, l’amore romantico non può durare in eterno, anche in una coppia l’alterità rimane una condizione essenziale e fondamentale. Quindi perché una coppia possa sopravvivere, l’amore romantico deve trasformarsi in qualcos’altro…l’amore maturo è forse quel delicato processo attraverso il quale ti accompagno all’incontro con te stesso. In una relazione di coppia che funzioni bene, l’amore è una dimensione evolutiva, nel senso che è donazione e completamento dell’altro nella creazione di un rapporto che sia basato sulle condivisioni delle vulnerabilità, sulla crescita dell’intimità e sul dialogo. Come l’amore romantico è destinato a scemare o a scomparire, così l’amore all’interno di una coppia può invece crescere nel tempo, aumentando quella dimensione di reciproco prendersi cura. Probabilmente il primo passo importante all’interno di una coppia è il reciproco aiuto che ognuno dà all’altro nel graduale distacco dalla propria famiglia di origine, titanico lavoro che a volte non finisce mai e che sempre condiziona l’andamento di una coppia.

Quindi spesso compare una crisi di coppia perché quando si sente venir meno l’amore romantico, l’intesa perfetta e l’emozione dei primi tempi, si pensa che tutto sia finito e che la coppia debba separarsi. Invece il passaggio dall’amore romantico a una fase più matura di relazione di coppia è necessario, ma a volte è utile un aiuto esterno per capire che non è tutto un errore e come poter crescere reciprocamente insieme nella coppia, nonostante incomprensioni e difficoltà insorte strada facendo.

Per commenti o domande, scrivi a info@spazioaiuto.it

More