Spazio Blog

MINDFUL EATING

MINDFUL EATING
Commenti disabilitati su MINDFUL EATING

Mangiare è un bisogno necessario, ma molti di noi hanno un rapporto complicato con il cibo. Anche tu cominci la giornata con un’occhiata angosciata alla bilancia, sai calcolare a memoria le calorie, mangi solo quello che ti fa dimagrire o ti mantiene magro/a e raramente quello che veramente vorresti, hai attacchi di fame nervosa e perdi il controllo, pensi spesso al cibo?

Mindful Eating significa mangiare consapevolmente, con intenzione, imparando ad ascoltare il corpo e osservando le nostre abitudini alimentari. Diversamente dall’approccio delle diete, in cui apprendiamo dall’esterno, la mindful eating ci invita a partire dalla nostra esperienza interna, imparando ad autoregolarci secondo la nostra saggezza interiore, diventando allo stesso tempo consapevoli dei pensieri e delle emozioni legati al nostro comportamento alimentare.

Quando mangiamo, noi crediamo di essere liberi ma la realtà è un’altra. Succede infatti che, in seguito ai piccoli e grandi eventi -belli o brutti, tristi o felici- che succedono nelle nostre giornate, non sempre scegliamo davvero cosa mangiare ma piuttosto ci alimentiamo e reagiamo sulla base di giudizi e  automatismi al punto tale che a volte siamo convinti di scegliere quando invece stiamo solo rinforzando le nostre abitudini. Se cadiamo in automatismi e rituali, in stati d’animo e pensieri che proliferano fuori del nostro controllo questo è determinato non solo da ciò che accade all’esterno ma, in misura molto più ampia di quanto avessimo immaginato, da quello che accade dentro di noi. E questo si riflette spesso immediatamente sul comportamento alimentare e sulla scelta di un cibo. Il punto è fermarsi, guardare ciò che sta accadendo, osservare noi stessi come fossimo su di un palcoscenico, piuttosto che giudicarci con severità e continuare ad agire secondo il pilota automatico. Non è cercando a tutti i costi di correggerci, non è criticandoci, non è punendoci che troveremo la serenità. La soluzione è capire i propri meccanismi e le proprie dinamiche per evitare di cadere nella trappola del pilota automatico e di tutte quelle abitudini che ci fanno star male (digiunare, saltare i pasti, abbuffarsi, compensare, e così via). E’ importante ricordarci ogni giorno che non siamo “rotti”, che le nostre abitudini mentali e alimentari, anche quelle ai nostri occhi peggiori o più fastidiose, un tempo hanno avuto una loro utilità. E soprattutto che è sempre il momento giusto per provare a cambiarle, chiedersi cosa sta succedendo e come posso fare per reagire diversamente, piuttosto che buttarsi sul cibo come prima reazione automatica.

Per cominciare un percorso di mindful eating, scrivi a info@spazioaiuto.it o chiama 3389383650