All Posts tagged dimagrire

DIETA E MENTE

DIETA E MENTE
Commenti disabilitati su DIETA E MENTE

Perché seguire una dieta spesso non basta? Potrebbe essere ovvio, o almeno dovrebbe esserlo dopo aver compiuto innumerevoli tentativi andati male, che una dieta, da sola non basta. Da quali diete siamo attratti di più, solitamente? Ma da quelle che ci fanno ottenere il massimo risultato col minimo sforzo, ovviamente! Purtroppo non funziona così…La maggior parte delle diete che ci attraggono, hanno in comune l’illusione della libertà in qualche aspetto dell’alimentazione: la quantità, la qualità, il momento, qualcosa, insomma, che ci faccia continuare ad essere sregolati nonostante un apparente controllo. Con questi regimi, di solito, va così: seguiamo alla lettera le indicazioni della dieta, dimagriamo, raggiungiamo il desideratissimo e sudatissimo peso forma e poi…e poi? Siamo abbandonati a noi stessi e al nostro consueto comportamento alimentare. Non sto dicendo che questi programmi non ci diano indicazioni sul mantenimento. Il problema è che, a obiettivo raggiunto, la motivazione non è più così forte e la forza di volontà è finita da un pezzo. Cos’è successo? E’ successo che abbiamo cambiato il peso del nostro corpo, ma non la mente che, per anni, ha promosso una modalità di alimentarsi del tutto sregolata. Anzi, se non abbiamo adottato una dieta costruita per noi da un esperto, con molta probabilità, non abbiamo fatto altro che rinforzare uno dei nostri punti deboli: mangiare in quantità eccessiva, basare la nostra dieta solo su un certo tipo di alimento, mangiare quando vogliamo per sentirci liberi anziché mangiare quando abbiamo veramente fame. L’approccio mente-corpo è l’ultima cosa di cui un obeso tiene conto quando vuole dimagrire ed è, in assoluto, la più importante delle chiavi che gli servono per dimagrire e restare magro per sempre. Senza un approccio di questo tipo, siamo convinti che cambiando il nostro corpo, la mente, in qualche modo, ci verrà dietro. Rimaniamo quindi, intenti ad operare una trasformazione esterna che, tuttavia, non coincide con un’altrettanto adeguata trasformazione interna. Trovare la dieta dei propri sogni, dimagrire e illudersi che tutto ciò durerà per sempre, non funziona. La dura realtà, è che il lavoro lo dobbiamo fare sulla nostra mente, non solo sul nostro corpo. Capiterà il giorno in cui una ciotola di insalata non vi soddisferà più e vorrete passare a qualcos’altro o, per semplici motivi di circostanza, non potrete servirvi l’insalata ma avete fame e non siete stati addestrati a controllare quell’appetito, senza la vostra insalata. Cosa farete, in quel momento? Manderete tutto all’aria! Cosa vi sembra più sensato, adesso? Fare una dieta cercando di farla funzionare per merito della vostra forza di volontà o cambiarvi dentro, capendo perché continuate a fallire nei vostri intenti, al fine di cambiare fuori? Se avete alle spalle una storia di lotte continue col cibo e con le diete, forse avete già provato sulla vostra pelle che una dieta, per quanto miracolosa, da sola non basta! Avete allora, ancora una possibilità: liberarvi dalla schiavitù della dieta, cambiando voi stessi, dall’interno, attraverso un percorso psicologico come quello che propongo.

Per domande o commenti, scrivi a info@spazioaiuto.it

More

DIETA ED EMOZIONI

DIETA ED EMOZIONI
Commenti disabilitati su DIETA ED EMOZIONI

La riuscita di una dieta non dipende solo dalle calorie assunte durante la giornata, ma anche dai pensieri che vi guidano. Spesso si è convinti che per riuscire a dimagrire sia sufficiente tenere sotto controllo la fame, dimenticando che la testa gioca un ruolo da protagonista: la riuscita di una dieta è sempre influenzata dalla mente e dalle motivazioni su cui si basa la nostra scelta. Vi sarà sicuramente capitato di voler iniziare una dieta ma rimandare continuamente, o di perdervi per strada, magari per colpa di uno sgarro imprevisto che vi ha demoralizzato. Questo avviene perché la mente ha il potere di indirizzare negativamente i pensieri, le emozioni e le azioni: siete convinti di fare tutto il possibile, ma in realtà state mettendo in atto comportamenti che boicottano la dieta. Così in un attimo vi trovate frustrati, demotivati e pronti a vanificare tutti gli sforzi compiuti, buttandovi a capofitto su cubi ipercalorici. Ma invece è possibile trasformare i pensieri controproducenti in pensieri positivi e funzionali al successo della dieta. Come? Imparando a gestire le trappole della mente e re-indirizzando il pensiero verso una strada più utile allo scopo da raggiungere.

Se il pensiero negativo è ad esempio “Non ho davvero bisogno di stare a dieta, quindi non c’è niente di male se sgarro”, si può trasformare nel pensiero positivo “Seguo questa dieta perché voglio sentirmi meglio con il mio corpo. Non farlo mi porterà molti svantaggi, come…”:soffermarsi sugli aspetti negativi che subireste rimanendo nella condizione attuale vi darà la determinazione per resistere alle tentazioni.

Se il pensiero negativo è “Non sto perdendo peso, tanto vale mollare”, il pensiero positivo deve essere “Tenere duro e proseguire la dieta mi porterà tanti vantaggi, come…”: ricordare tutte le cose positive che otterrete con il dimagrimento, magari con l’aiuto di una lista scritta, vi motiverà ad andare avanti.

Se il pensiero negativo è “Ho rovinato tutto perché ho sgarrato, non ce la farò mai, a questo punto tanto vale mollare!”, il pensiero positivo può essere “Un errore non può certo rovinare tutto, capita di scivolare quando si affronta un percorso di cambiamento”: combattere il senso di colpa vi aiuterà a non mettere a repentaglio la vostra autostima, rendendovi più forti; è necessario combattere il tipico pensiero ‘tutto o nulla’ che porta e vi ha portato alla condizione attuale.

Se il pensiero negativo è “Che giornata orrenda, solo mangiare qualcosa di dolce mi farà sentire meglio”, il pensiero positivo è rendersi consapevoli che non si ha davvero bisogno di cibo, ma di qualcosa che faccia stare bene e che appaghi, non del bisogno consolatorio di mangiare.

Ci sono tante altre trappole che insorgono nei momenti di difficoltà e scoraggiamento, spesso da soli non si riescono a trovare e superare, è allora utile un aiuto per capirle, affrontarle e ripartire sicuri di se stessi.

Per commenti, scrivi a info@spazioaiuto.it 

More

OBESITA’, DIETE, PERDER PESO

OBESITA’, DIETE, PERDER PESO
Commenti disabilitati su OBESITA’, DIETE, PERDER PESO

Giugno rappresenta spesso, per tante persone in sovrappeso, anche un appuntamento rituale per presentarsi in forma al rito vacanziero dell’Estate. Ogni momento sarebbe altrettanto buono per una decisione del genere, ma le statistiche confermano che è soprattutto la molla dell’apparire e non la sostanza del prevenire i danni dell’obesità a migliorare lo stile di vita. L’argomento è logoro! Anche per la superficialità con cui i mass media continuano a trattarlo, con assurde diete alla moda e proposte che nulla hanno di scientifico, ma è saggio allontanare l’esca del perdere peso senza fatica e in pochi giorni! Vi illudete se sperate che la cosa sia così facile e indolore…Per dimagrire bisogna migliorare il proprio stile di vita con un po’ di attività fisica (giornaliera, perché settimanale è pur sempre utile ma quasi irrilevante come calorie sprecate) e comunque con un impegno comportamentale programmato e non solo con delle “proibizioni” spesso inutili se non dannose. La stampa scientifica, quella vera e non quella del sentito dire di cui vive il gossip dei mass media, è ormai schierata contro la sedentarietà e il sovrappeso dei cittadini (tanto più delle nuove generazioni dedite ai giochi elettronici o agli schermi di tablet e pc). La riduzione, talvolta feroce, delle calorie in entrata con l’alimentazione, trascurando ogni aumento della spesa energetica non è garanzia di successo, ma semmai di ulteriore perdita di quella massa magra (in primo luogo i muscoli) che interferisce attivamente negli equilibri metabolici ma che nelle diete troppo drastiche è destinata a ridursi ancor prima della temuta massa grassa. L’attività fisica (graduata e metodica) e non la sedentarietà è congeniale al benessere psico-fisico dell’uomo. Una ricerca di uno studioso inglese, quasi mezzo secolo fa, sui conduttori e sui bigliettai dei vecchi autobus londinesi a due piani, mostra che le analisi biochimiche e il responso della bilancia erano migliori nei bigliettai, costretti a muoversi anche per le scale, rispetto agli autisti fermi nel posto di guida.

Quindi, se vi proponete di arrivare preparati e soddisfatti alla prova costume, mettetevi come obiettivo quello di perdere peso migliorando il vostro stile di vita, invece che seguendo qualche strana dieta, e magari provate a riflettere (ad esempio grazie ad un percorso terapeutico) sui motivi per cui avete accumulato così tanto grasso e ciccia di protezione e per cui avete consumato così tanto cibo in eccesso per il vostro povero corpo. In fondo mantenersi in forma è un grande gesto di amore e cura verso se stessi!

Per commenti, scrivi a info@spazioaiuto.it

More