All Posts tagged fedeltà

RELAZIONI E CRISI DI COPPIA

RELAZIONI E CRISI DI COPPIA
Commenti disabilitati su RELAZIONI E CRISI DI COPPIA

Perché oggi le relazioni e le coppie vanno spesso in crisi? Perché mantenere una relazione è difficile?

Innanzitutto, oggi non siamo pronti a fare sacrifici, a scendere a compromessi, vogliamo che tutto sia facile. Al primo ostacolo, tutto crolla…Spesso non è l’amore che cerchiamo, ma solo passione e brivido. Siamo immersi in tutto ciò che è insignificante e nella nostra frenetica vita non abbiamo la pazienza di gestire una relazione; quindi, se la coppia dà qualche segno di crisi, meglio lasciarsi. Cerchiamo soddisfazione immediata dalle relazioni, mentre i legami emotivi di una coppia impiegano anni per crearsi, insieme ad un senso di appartenenza simile a quello sperimentato nelle famiglie di origine. Ci piace avere scelta, siamo a volte golosi e ci separiamo non appena troviamo qualcuno di più attraente. La tecnologia ci ha avvicinato, tanto che spesso non abbiamo più bisogno di passare del tempo insieme o di condividere dal vivo le cose. Siamo una generazione errante: la routine ci soffoca, fatichiamo ad immaginare tutta la nostra vita con una sola persona. Siamo una generazione sessualmente libera, i tradimenti non sono più visti come così proibiti. Siamo una generazione pragmatica, non sappiamo più commettere piccole follie, quelle che tengono vivo un amore e accesa la passione. Siamo una generazione terrificante e terrorizzata dall’idea di avere un impegno sentimentale serio e dall’essere ferita. Meglio rompere le relazioni che vivere le sofferenze che la vita di coppia spesso comporta: cerchiamo l’amore, ma fuggiamo appena esso appare perché non vogliamo essere vulnerabili né penare. A volte lasciamo che persone meravigliose escano dalla nostra vita senza provare a trattenerle perché pensiamo che la fatica di vivere le relazioni di coppia sia troppo ardua per noi e così perdiamo il valore della sacralità dell’amore…

Che fare allora? La vita di coppia e le relazioni amorose si basano su quattro pilastri, è bene tenerli presenti se si vuole evitare una crisi:

  • Attrazione fisica, passione. Come posso fare per tenerli vivi? Cosa significa se mancano, perché non ci sono più?
  • Disponibilità a un per sempre. Cominciamo le nostre relazioni di coppia con l’idea che appena le cose non funzioneranno ci lasceremo o siamo disposti a vederle nell’ottica del per sempre?
  • Stima di fondo. Quanto ho stima del mio partner? E se non ne ho più, perché è scemata?
  • Pazienza di ricominciare. Sono disposto a ricominciare quando le cose non funzionano o abbandono subito il campo? Proviamo a farci aiutare prima di mollare tutto e decretare la fine delle relazioni?

Se queste quattro gambe del tavolo sono presenti nelle vostre relazioni, ma se una di esse vacilla, oppure se sentite che qualcuna sta venendo a mancare, è bene cercare un aiuto, una terapia di coppia, prima che il tavolo si ribalti…

Per domande o commenti, scrivi a info@spazioaiuto.it

More

COPPIA E FEDELTA’

COPPIA E FEDELTA’
Commenti disabilitati su COPPIA E FEDELTA’

All’inizio della vita di coppia c’è il desiderio, di conoscerti, di fare le cose insieme, di passare il tempo insieme…Il legame di coppia che nasce da questo desiderio viene concordato insieme con le sue caratteristiche: la fedeltà è uno dei requisiti alla base del rapporto di coppia. La fedeltà parla di costanza, di durata, permette di costruire qualcosa, fare progetti di coppia. La fedeltà nella coppia assicura la continuità nell’esserci, la sicurezza che tu ci sarai sempre, è un legame che assicura una presenza. Ci promettiamo appartenenza reciproca nella fedeltà.

Come tutto, però, la fedeltà è doppia, non è solo positiva o negativa. Presenta delle ombre su cui occorre vigilare, può prendere ‘forme deformate’ a cui prestare attenzione. Nella coppia la fedeltà può diventare pretesa: “mi devi tenere così come sono!”, l’appartenenza diventa possesso esclusivo, “mi sono sistemato”. Si pensa che la promessa iniziale di fedeltà garantisca la durata della coppia, mentre la durata dipende da come io e te percorreremo il cammino insieme. La fedeltà è un processo da rinnovare costantemente. Dobbiamo chiederci: io come sto lavorando per esserti fedele? E come faccio per avere la tua? Legato alla fedeltà c’è il tema del ‘per sempre’: devo dire oggi qualcosa che avrà validità decennale, ma da rinnovare ogni giorno (ogni giorno prometto che ti risceglierò).

Un’altra forma pericolosa di fedeltà è quando la cammuffiamo con una forma di attaccamento a una versione di te che non voglio che cambi (“non sei più quella che ho sposato/incontrato”). In realtà, “non sei più la/lo stessa/o” può essere una constatazione stimolante, anche se fa paura (chi diventerai?). Quando viviamo il cambiamento come pericolo allora invochiamo la fedeltà, come protezione dal cambiamento. In base a quali motivi l’altro si è spostato su un’altra posizione? Questo ci interessa!

Accettare il cambiamento comporta sviluppare capacità di tenuta, può essere difficile, ma senza cambiamento siamo morti. La noia è il segnale che c’è bisogno di movimento. La coppia è un sistema che deve evolvere, se no arriva la crisi a metterla in moto. Quando c’è immobilità che diventa una prigione si soffoca anche il bisogno di identità di ciascuno nella coppia. Dentro ognuno di noi emergono sempre nuove parti, l’identità è dinamica, chiede costante lavoro di incontro con se stessi. L’immobilità va a tarpare il bisogno di identità personale. Anche nella coppia dobbiamo sempre chiederci: Come sto con me stesso? Nella mia “casa”? Quale dialogo interiore intrattengo con me stesso? E come l’altro mi aiuta a costruire una versione sempre migliore e più buona di me stesso? Questo è necessario chiedersi per custodire la fedeltà alla coppia, al suo progetto e continuare a star bene insieme. E spesso è necessario un aiuto per farlo…(Fonte: Centro Giovani Coppie San Fedele)

Per domande o commenti, scrivi a info@spazioaiuto.it

More

CRISI DI COPPIA E MENZOGNA

CRISI DI COPPIA E MENZOGNA
Commenti disabilitati su CRISI DI COPPIA E MENZOGNA

 

La coppia è ciò che fa terzo per due esseri, è essenzialmente un’invenzione, l’invenzione del destino che li riunisce, non solamente tra loro ma soprattutto introducendoli all’interno di una cellula che sembra preesistere, fatta come su misura per loro. La diade è fondata sulla comunanza di convinzioni o piuttosto di una convinzione che si mostrerà reciproca, di una comunanza di punti di vista condivisi, e ciò all’insaputa degli altri.

Un problema ricorrente nelle coppie è quello della fiducia e della menzogna. È frequente che delle coppie altrimenti assai funzionanti ed equilibrate siano distrutte da rivelazioni che vanno a toccare il mito della coppia in modo talvolta irreversibile senza che ci sia volontà di distruggerla da parte di chi fa la rivelazione. Paradossalmente la motivazione per rivelare il fatto fa riferimento a una qualità mitizzata della coppia: la fiducia! Ora, il passaggio all’atto incriminato, spesso di natura sessuale ed extraconiugale, è stato vissuto come fortuito, congiunturale e non è stato ripetuto. È paradossale che la confidenza fatta per mostrare la qualità di trasparenza, di verità che illumina questa coppia, sia talvolta vissuto come un attacco, un tradimento irreversibile dell’altro partner. Di fatto, il partner sincero ha giocato di sfortuna o di imprudenza. L’ ipotesi è che se vi è stato passaggio all’atto, è probabilmente perché c’era insoddisfazione dalle due parti! E l’altro partner potrà utilizzare la confidenza per regolare i suoi conti, talvolta accumulati da lunga data. Effettivamente, ciò che il coniuge tradito non sopporta è spesso meno il tradimento che la menzogna, attiva o semplicemente per omissione, che accompagna quasi necessariamente il passaggio all’atto. In fondo si tratta di un atto banale nel senso che molte insoddisfazioni della coppia trovano nel tradimento un compenso alle frustrazioni coniugali. È là il problema, perché si tratta di una soluzione non specifica, che attacca necessariamente le basi di una coppia che per funzionare ha bisogno di credere al suo carattere unico.

More