All Posts tagged promesse

COPPIA E TRADIMENTI

COPPIA E TRADIMENTI
Commenti disabilitati su COPPIA E TRADIMENTI

Nessuno di noi sa bene cosa sta facendo quando inizia una relazione di coppia. Spesso c’è il tranello dell’essere pronto, ma quando ciò avviene? Mai…Vuol dire avere previsto e tenuto sotto controllo tutto ciò che può capitare, il che non è possibile! Vorremmo in partenza ciò che sarà un punto di arrivo…La vita di coppia si regge su quattro pilastri: l’attrazione fisica, la stima di fondo, la disponibilità a un ‘per sempre’, la pazienza di ricominciare. Spesso il legame è visto come una prigione, in realtà cosa blocca all’interno di un legame? Spesso la vera libertà è in relazione ai propri “carcerieri interiori”, che a volte causano dei tradimenti.

Tradimento etimologicamente significa mancare alla parola data, violare un impegno assunto. Nella coppia ci sono tre promesse che la caratterizzano:

  • mettersi in gioco nel rapporto con l’altro
  • mettere al primo posto la relazione
  • curare il legame

Riguardo alla prima promessa, io accetto di farmi conoscere, diamo il permesso all’altro di accedere a un’intimità che solo la frequentazione permette. Con il partner sei “come un attore nel camerino”: ti vede senza trucco, per ciò che sei realmente. Nella coppia si tradisce questa promessa quando non voglio farmi conoscere o rifiuto di farmi giudicare. Invece l’altro è un ottimo supervisore, se siamo capaci di accettare anche le critiche.

Rispetto alla seconda promessa “Io e te al 1° posto!”, ci si può porre la domanda: chi mettiamo al primo posto invece nella classifica? Ci sono degli “amanti” costituiti dai nostri valori, che diventano disturbo nella coppia; altri amanti nascosti sono i valori religiosi, estetici-salutisti, per non parlare dei figli e della famiglia di origine! Quando compare un amante (anche reale) là si è catalizzata un’energia che nella coppia non ha trovato il modo di esprimersi altrimenti.

Relativamente alla terza promessa “curerò il nostro legame”, la coppia è il nostro primo figlio, non vive di luce propria, bisogna allenarsi ad una periodica trasformazione, se no si tradisce la realtà della coppia. Non rimpiangere quell’epoca in cui tu eri così, ma accettare di vivere nuove versioni della nostra coppia. E’ necessario accettare di sviluppare nuove parti di sé, che nuove fasi di vita richiedono, la vita va avanti…Inoltre è necessario accettare di affiancare i cambiamenti dell’altro. Fattori predittivi del successo di coppia sono i modi in cui si gestiscono le divergenze, non tanto le cose che vanno bene. E’ importante sviluppare buone competenze per attraversare anche i conflitti e prendersi cura così della coppia.

(fonte: Elisabetta Orioli)

Per commenti, scrivi a info@spazioaiuto.it

 

More

LA VOCE DELL’ANORESSIA

LA VOCE DELL’ANORESSIA
Commenti disabilitati su LA VOCE DELL’ANORESSIA

La voce dell’anoressia è un po’ come la voce del critico interiore che ogni qualsiasi persona possiede – quella vocina che ci rimprovera ogni volta che facciamo qualcosa di sbagliato. La differenza è che la voce dell’anoressia non si limita soltanto a criticare, ma prova ad offrire una soluzione. L’anoressia offre infatti la possibilità di espletare una trasformazione. Ben presto la voce dell’anoressia diventa, allo stesso tempo, la “brava ragazza” e la “cattiva ragazza”. Entrambe le tattiche sono ben note a chiunque abbia intenzione di mandare in pezzi volontà e corpo.
La “brava ragazza” offre potere, forza, controllo, superiorità, e soddisfazione. Queste sono le promesse che l’anoressia fa, anche se alla fine tutto quello che porterà sarà la sconfitta su tutti i fronti. La “cattiva ragazza” non punisce, ma fa in modo che sia tu ad infliggere le tue stesse punizioni su te stessa. Tutto questo per raggiungere i propri obiettivi. La realtà però è che la trasformazione in una più bella, superiore, e migliore versione di sé stesse non avverrà mai. E si finisce per rimanere intrappolate nell’anoressia. Perché dopo tanti anni passati in balia di un disturbo alimentare, sembra che questo faccia semplicemente parte di sé da sempre. La voce dell’anoressia a poco a poco convince che l’anoressia è tutto quello che si è, tutto quello in cui si possa identificarsi, tutto quello che ti definisce, tutto quello di cui vantarti e andare fiera, tutto quello che fa stare meglio. Tutta la propria vita. E che al di fuori c’è solo solitudine e sofferenza.

More