All Posts tagged test

HO PROBLEMI COL CIBO ?

HO PROBLEMI COL CIBO ?
Commenti disabilitati su HO PROBLEMI COL CIBO ?

Oggi si vedono sempre più spesso persone, di ogni genere ed età, preoccupate per il proprio aspetto fisico e la propria alimentazione, che parlano di palestra, di fitness e di cibo, che arrivano fintanto ad ossessionarsi per cibi sani/puliti o inquinati/cheat meals, per una certa forma fisica da inseguire anche a costo di stanchezza eccessiva. Ma dove arriva il discrimine tra un disturbo alimentare o una semplice e fisiologica preoccupazione per cibo e aspetto, dov’è il confine tra dei problemi col cibo o una fisiologica attenzione all’alimentazione e alla salute? Credo che la differenza tra queste due modalità di vivere il cibo e il proprio aspetto fisico stia nel grado di disagio personale avvertito, nel fatto che l’alimentazione e l’attività fisica diventino un’ossessione oppure si fermino a livelli controllabili e non fastidiosi. Spesso forse vi risulta difficile vedere la differenza e capire se avete problemi col cibo? Vi propongo una serie di domande per individuare se correte il rischio di nascondere i segnali di possibili problemi col cibo:

  • Ti pesi più di due volte alla settimana?
  • Quando mangi ti capita di pensare alle calorie?
  • A volte ti senti in colpa dopo aver mangiato?
  • Se ti guardi allo specchio guardi soprattutto pancia e cosce?
  • Il tuo peso e quanto/cosa mangi influenza il tuo umore?
  • Il tuo peso o cosa/quanto mangi influenza la tua disponibilità a frequentare gli altri?
  • Ti capita di mangiare grandi quantità di cibo con la sensazione di perdere il controllo, indipendentemente dal senso di fame?
  • Se mangi più di quello che ritieni necessario per te, cerchi di ridurre i pasti successivi?
  • Fai attività fisica per piacere o per bruciare calorie e con la sensazione di non poterne fare a meno?
  • Dedichi al cibo tanto tempo dei tuoi pensieri?
  • Non riesci a parlare con nessuno dei tuoi problemi?
  • Hai un indice di massa corporea inferiore a 18,5?
  • Hai una intensa paura di ingrassare?
  • Pensi sempre di dover perdere peso?

Se le risposte positive sono più di 3, potrebbe essere utile parlare con un esperto: chiama il 3389383650 o manda una mail a info@spazioaiuto.it per prendere un appuntamento.

More

TEST: E’ UN DISTURBO ALIMENTARE?

TEST: E’ UN DISTURBO ALIMENTARE?
Commenti disabilitati su TEST: E’ UN DISTURBO ALIMENTARE?

Oggi propongo un test, semplice e veloce, per  valutare il vostro rapporto con il cibo, l’alimentazione e con il corpo, per vedere la presenza o meno di un disturbo alimentare. Spesso molte persone si domandano se il proprio rapporto con il cibo è normale o se invece le difficoltà alimentari sono indice di un problema più profondo, se le proprie preoccupazioni per cibo e peso sono nella norma o se invece il rapporto con l’alimentazione è difficile, problematico e necessita di un aiuto per affrontare questo disagio.

Essere sani e in forma è diventato un valore importante nella società occidentale e alimentarsi in maniera corretta ed equilibrata ha acquistato rilevanza. I genitori investono molto per alimentare i propri figli e le proprie figlie nel modo migliore e dare delle buone basi alla loro salute. Mangiare sano è importante, ma altrettanto importante è sviluppare un rapporto sano col cibo. Mangiare è una necessità, ma dovrebbe essere anche un piacere. Mangiare crea l’occasione per stare insieme, chiacchierare, rilassarsi, fare una pausa durante la giornata lavorativa. Mangiare non significa solamente nutrirsi, è anche un modo per socializzare, condividere, riposare, volersi bene. La nostra salute dipende da moltissimi fattori, oltre che dall’alimentazione: movimento, aria buona, sonno sufficiente, serenità, sono solo alcuni aspetti che influenzano la nostra salute tanto quanto la provenienza dei nostri alimenti o la loro qualità e non sempre tutti questi fattori dipendono da noi. Sensi di colpa dopo aver mangiato un dolce, la forzata rinuncia ai piaceri della tavola, la paura costante di ingrassare, sono fattori di stress, che certamente non agiscono positivamente sulla salute e sul benessere e che in alcuni casi possono addirittura fare da scivolo verso un disturbo del comportamento alimentare.

More

TEST: DIETA O DISTURBO ALIMENTARE?

TEST: DIETA O DISTURBO ALIMENTARE?
Commenti disabilitati su TEST: DIETA O DISTURBO ALIMENTARE?

Con così tante persone che seguono una dieta, come si fa a sapere che non sia solo una normale e classica dieta, solo una fase di passaggio, o che invece non sia un sintomo della possibile presenza di un disturbo del comportamento alimentare? Si tratta di qualcosa di più grave di una dieta? Ci sono dei segnali che possono fare allarmare o no?

Ecco elencati degli indicatori per distinguere i sintomi di un disturbo alimentare da una dieta normale:

  • Rifiuto della dieta: coloro che sono a dieta invece ne parlano tutto il tempo
  • Variazione delle regole e abitudini alimentari, es. diventare vegetariani
  • Rifiuto della fame e della bramosia di cibo
  • Coprire la perdita di peso, possibilmente indossando vestiti larghi
  • Maggiore interesse per il cibo (cucinare per gli altri, ricettari per dimagrire, fissare con lo sguardo scaffali del supermercato e fare il conteggio delle calorie)
  • Sostenere di avere bisogno di mangiare meno rispetto ad altri o solo porzioni molto piccole
  • Mangiare lentamente, con piccoli bocconi
  • Evitare di mangiare con gli altri, ad es. ricorrendo alla scusa di aver mangiato già o altrove
  • Comportamento sempre più compulsivo e ritualizzato, pulizia, ordine, organizzazione, lavaggio, ecc.
  • Diventare socialmente isolato e di malumore
  • Sparire frequentemente in bagno, durante i pasti e dopo.
  • Gli esercizi abituali aumentano di numero e intensità: rigorosi, rigidi ed estenuanti.

Inoltre uno dei principali segni clinici di un disturbo alimentare è che l’individuo percepisce dei benefici secondari per la sua condizione – un senso di benessere, potere, controllo, unicità, euforia, ecc.

Alcuni individui persistono con una dieta restrittiva, per altri la compulsione a mangiare ha la meglio sulla loro determinazione. Il digiuno prolungato o una dieta monotona a basso contenuto calorico per lunghi periodi, possono portare l’individuo a sviluppare un modello simile ad una dipendenza; poi improvvisamente se una piccola porzione di cibo appetibile passa per le labbra, non si è più in grado di smettere di mangiare.

Cliccate sul seguente link per una valutazione del vostro rapporto col cibo, se è possibile parlare di dieta o più propriamente di problema del comportamento alimentare:

questionario: dieta o disturbo alimentare ?

 

More